10 MOTIVI PER NON INDOSSARE LE INFRADITO IN VIAGGIO

10 motivi per non indossare le infradito in viaggio. L’abbigliamento giusto quando si viaggia è molto importante. Aiuta a vivere al meglio l’esperienza.

 

Ultimamente, ovunque vada, non manco di dare un occhio all’abbigliamento di chi viaggia. Ogni particolare che noto diventa spunto per parlarne sul blog e per approfondirne l’utilità e l’opportunità. Questa volta però lo spunto è stato duplice, perché arrivato non solo da incontri vissuti in prima persona, ma anche da un articolo di Corriere.it. Uno di quegli articoli classiconi che quando li leggi fanno già estate, quasi sicuramente riciclati e rivisitati per la nuova stagione che incombe.

Si parla di 10 motivi per non usare le infradito. Io ve ne do altrettanti 10 per non usarle in viaggio. 

  1. Il primo punto dell’articolo di Corriere vale soprattutto per noi globetrotter incalliti. Avete idea di quanti germi i vostri piedi siano in grado di “incontrare” sui pavimenti di treni, aerei, stazioni e aeroporti?! (ringraziate che non abbia citato anche i bagni, che sono il peggio del peggio).

  2. Se viaggiate con ai piedi le infradito vuol dire che non avete mai perso un treno o un aereo. Vi sfido a correre con scatto felino da un estremo all’altro della stazione per salire sul treno che partirà a minuti.

  3. Per niente pratiche, le ciabattine Flip Flops, anche nel caso di trolley al seguito. Immaginate le rotelle della valigia che urtano il vostro piede. Avete presente il dolore che si prova quando il mignolino va a sbattere contro la gamba del tavolino del salotto? Vi assicuro che le imprecazioni saranno le stesse.

  4. Occhio alla postura! Gli esperti insegnano. In generale, le calzature con suola bassa e piatta non sono l’ideale per una corretta postura del nostro corpo. Affrontare lunghi tragitti con ai piedi le infradito potrebbe rendere l’esperienza di viaggio spiacevole, con rischi di mal di schiena, mal di gambe e infiammazioni ai tendini dei piedi.

  5. Tanto carine ma tanto pericolose! Soprattutto quelle semplicissime, ultra-colorate e in gomma possono rivelarsi molto insidiose. Il materiale con cui sono fatte è vivamente sconsigliato in viaggio perché il rischio di scivolamento su pavimenti lisci e scalini è dietro l’angolo, e i danni potrebbero essere davvero seri.

  6. Rimanendo in tema di materiali, alcuni potrebbero contenere sostanze che provocano allergia, magari proprio nei casi in cui, per viaggi lunghi vengano portate per molte ore.

  7. Bandite non solo per affrontare il viaggio ma anche per intraprendere escursioni o camminate, che si tratti di città, collina o montagna. Anzi, con i dislivelli del terreno, i pericoli sono ancora maggiori.

  8. Dite quello che volete, ma il viaggiatore, seppur comodo, non deve mai perdere il proprio stile. Voi ci trovate qualcosa di stiloso in queste ciabattine? Tra infradito e sandali francescani col calzino bianco la battaglia è proprio dura.

  9. Sono in assoluto la calzatura più pratica DA METTERE IN VALIGIA, che senso avrebbe indossarle? Se proprio voleste adottare accorgimenti per ridurre il più possibile l’ingombro del bagaglio, potreste invece pensare di viaggiare con ai piedi scarpe da ginnastica o da trekking, che sicuramente vi torneranno utili per le camminate più intense che avete in programma.

  10. L’ultimo punto lo dedico, invece, alle situazioni in cui le colorate ciabattine tornano non solo utili, bensì indispensabili. Sono sicuramente la miglior calzatura per camminare in spiaggia perché pratiche da indossare e perché non temono l’acqua. E proprio per quest’ultimo motivo, quelle in plastica e in gomma sono ideali da tenere sotto la doccia, per tutti quelli che, come me, quando vanno in albergo o in appartamento fanno un po’ gli schizzinosi.

Ecco le tendenze di quest’anno: http://www.havaianas-store.com/it

Nissan Commento

Sorry, the comment form is closed at this time.