Pacco (di Gabbani), amore (di Lentini) e fantasia (varia)

#chesidiceinradio-2

 

 

Questo appuntamento di #chesidiceinradio è particolare, perché non riguarda solo il weekend, bensì l’intera settimana.
Lucilla si è assentata per qualche giorno, non sapeva dove lasciare il vecchietto Lentini, ed eccomi ritrovata a fargli da badante 😝
È stata una settimana intensa e logisticamente vorticosa, ma fichissima.
In diretta, in coppia con quel pazzoide di Davide, mi sono trovata molto bene. Cosa per niente scontata nel mondo della conduzione radiofonica.
Insomma, se è vero che il primo amore non si scorda mai (Davoli tutta la vita!), devo ammettere che dopo questa settimana è nato un altro amore radiofonico.
Ma non ditelo a Lentini, perché voglio che non perda quel sarcasmo perfido ed efferato per cui si fa tanto amare.

 

Cosa ho scoperto:

 

▶️  Il 16 marzo uscirà al cinema il primo film Disney con una scena gay.
Si tratta di un ennesimo remake de “La bella e la bestia” ma questa volta ho come l’impressione che in sala ci saranno più adulti (bacchettoni) che marmocchi.

 

▶️  Michael Jackson è l’unico che può battere…Michael Jackson.
Non gli è bastato, grazie a Bad, aggiudicarsi il primato di video più costoso (fino al 1991). Ma con l’uscita di Black or White si è auto-battuto il record.
Come dire: se l’è cantate, ma soprattutto suonate da solo.

 

▶️  La LAV organizza incontri per spiegare come poter fare “testamento” a favore dei propri animaletti.

 

▶️  Se sei in una città nuova e vuoi conoscere gente, c’è Come Home, un’app che ti suggerisce le feste private in giro per la città.
Ovviamente con un sistema controllato e solo con utenti selezionati. Voi vi fidereste? Io non so, ma molti già lo fanno.

 

▶️  In Europa siamo il fanalino di coda in materia di eutanasia. Con Davide non potevamo non dedicare un momento di ricordo e riflessione per Dj Fabo.
Solo una parola, vergogna.

 

▶️  Non mi piace la barbabietola. Ho assaggiato uno di quei beveroni che Lentini ha deciso di scolarsi nella sua giornata depurazione. Quello alla barbabietola è discretamente rivoltante.
Peraltro l’ho dimenticato involontariamente sulla scrivania della sala autori. Di sicuro chi l’ha buttato al posto mio avrà pensato: non solo maleducata, pure con dei gustidemmerda (scusate il francesismo a cui non vi ho abituati, ma in realtà trattasi di licenza poetica, nonché citazione).

 

▶️  Una novità musicale pazzesca! Cliccate qui e alzate il volume appppalla!

 

▶️  Se Gabbani è davvero superdotato.
Lo ammetto, ho guardato.
Ma vi pare che ve lo vengo a dire?! Fatevi un pacco di fatti vostri!

 francesco-gabbani-manu

 

Cosa ho imparato:

 

▶️  Alla tenera età di 32 anni sono ancora incapace di gestire l’emotività.
Un fuori onda, molto divertente, ha violentemente intaccato il mio equilibrio da diretta. Se avete sentito qualche balbettio e un’oretta d’inciampo, sapete perché.
Tra le mission evergreen: trovare il modo di evitare che sia lei a gestire me.
Ma a proposito: l’emotività, nella vita, è più un vantaggio o un fardello?

 

▶️  La diretta (come la vita), in due, è meglio.
Perché altrimenti conosceremmo sempre solo una parte di noi stessi.
Qual è il suono di una sola mano che applaude?
Fortuna che a darmi la mano, il weekend ci siete voi, amanti della buona musica, che dalle 17 alle 20 mi aiutate a conoscere, ogni volta un po’ di più, l’altra parte di me.

Ci si sente in onda e ci si legge la prossima settimana!

Nissan Commento

Lascia un commento